Il mondo del fumo lento sta avendo un attuale appeal per vari motivi. Secondo il mio modesto parere molti fumatori di sigarette 🚬 passano a questo tipo di fumata perché molto più saziante e quindi, di conseguenza, porta a fumare meno metabolizzando meno nicotina. Mentre tanti altri, come il sottoscritto, non avendo mai ceduto al vizio e alla dipendenza dalla sigaretta e volendo avere nuove emozioni gustative hanno intrapreso questa strada, a mio avviso, qualitativamente migliore. Sfatiamo però un luogo comune fumare lento non fa meno male e non attacca gli stessi organi della sigaretta ma comunque l’eccesso come per tutti i vizi porta a seri danni.

Sigaro Toscano Originale ammezzato
Accensione particolare e personale

Spieghiamo fondamentalmente e semplicemente la teoria ed il culto del fumare lento e quali sono i prodotti che rientrano in questo tipo di fumata.

Personalmente suddivido la fumata lenta in Pipa e Sigaro e successivamente quella del sigaro in stile “cubano” e stile “Toscano”.

Tornando alle specifiche di fumata lenta si differenzia come fondamenta da quella della sigaretta 🚬 perché quest’ultima e in molti casi compulsiva perché ogni aspirazione avviene a massima distanza di 10 secondi e la sigaretta dai 2 a massimo 4 minuti è terminata. Mentre per la Pipa ed il Sigaro la metodologia, che spiegheremo in altro post, è completamente differente e la distanza tra le aspirazioni, in questo caso chiamati “puff”, variano tra 30 secondi, per i più compulsivi, fino ai due minuti, per i più goderecci, ed il fumo staziona per tutto il periodo in bocca e non viene ingerito; da qui i diversi danni rispetto la sigaretta.

Luogo fumo lento
Il fumo lento e gli abbinamenti

Dopo questa introduzione conoscitiva continueremo nel percorso fumo lento su questo blog in futuri post.

Salvatore LANDOLFO

https://www.facebook.com/salvatore.landolfo.emozioni/

25-9-2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *